Pulizie di (quasi) primavera

Spring coming updates

Riprendo la penna sulle pagine del blog dopo quasi un mese d’assenza. Non è stato un mese sereno. Quando si hanno problemi di salute, e problemi di salute che travalicano la normale influenza stagionale, la vita ci dona il tempo della riflessione. Forzata, non facile. Ma con esso lo spettro delle priorità si restringe e ci si riscopre attaccati a ciò che conta davvero.

Pian piano va meglio, la primavera si affaccia con brecce di sole in questo lungo inverno e con nuovo brio si riprende a lavorare. Ecco quindi qualche parola su cosa bolle al momento nel calderone degli incantesimi:

  • AcheronBooks_logo_payoff-1-2Il mio nuovo romanzo, commissionato da Acheron Books e consegnato a gennaio, è stato finalmente letto ed è stato molto apprezzato. Yeah! Stiamo già procedendo con l’editing, un editing al dettaglio minuzioso di quelli che sono una gioia su cui lavorare, firmato niente meno che Adriano BaroneTitolo (provvisorio)? Shardan – Dal bronzo e dalla tenebraMa no, ancora non vi dico di cosa si tratta 😉 Presto un post dedicato.
  • Iskìda della Terra di Nurak è ormai passato per me, ma Iski ha Iskisempre avuto un bel caratterino e sembra davvero non volersi rassegnare a stare ferma. La terza stagione della saga, Il Canto di Akasha, è in finale del Premio Italia 2015 per la categoria fantasy. Come dire, comunque vada, è già un successo. Ma non è l’unica notizia che potrebbe interessare la Camminatrice di Sogni da qui a breve… e questo è uno dei casi dove le dita rimangono incrociate e tremolano, e già da due anni a questa parte. Anche in questo caso, se il fato vorrà, a presto news…
  • Il romanzo per Acheron sarà una parentesi di fantasy “adulto” nella mia produzione, cruento al punto giusto, ed è stato davvero liberatorio scriverlo. Come progetti in cantiere però sono già stato riaccalappiato dal YA (sì, Young-Adult, toglietevi le smorfie literary-snob dal viso. Si tratta di scrivere di fantasia per ragazzi, ma in un modo che emozioni gli adulti che si sono dimenticati come si fa). Il progetto è a metà tra la fantascienza “ecologica” e il fantasy a tinte rinascimentali, ed è ormai più che un “romanzo nel cassetto”: il pitch è stato già valutato e apprezzato da qualche professionista, quindi – come per tutto il resto – si tratta ora di attendere e sperare, senza mai smettere di lavorare. Ecco una traccia che sta girando come soundtrack in questi giorni.
  • Multiverse BalladMultiverse Ballad. Eh, qua vi volevo. La ballata del Multiverso non ha inizio e non ha fine. All’orizzonte, cavalcando l’imminente restyling di Origami Edizioni, si intravede un futuro in cui i Molti Mondi saranno generati dalla voce di Molti Autori 😉 Se ne vedranno delle belle!
  • Anche a causa della mole di attività legata ai punti precedenti, dopo tre anni dall’inizio della mia collaborazione, ho maturato la scelta di lasciare Sul Romanzo. Non è stato facile, la collaborazione con il blog dell’agenzia è stata una grande occasione di crescita professionale, mi ha permesso di approfondire le mie idee sul genere fantastico in quella rubrica delirante che è stata Nella Pancia del Drago, seguita da Fantasy e Vin Brulé e dalle “recensioni” sporadichNella pancia del dragoe di libri che mi avevano convinto. Se ne va un appuntamento fisso e un’occasione per sedersi e buttare giù quelle due pagine mensili di pensieri coerenti. Il mio grazie va a Morgan Palmas per la possibilità che tre anni fa mi diede, a Gerardo Perrotta per la precisione redazionale e la gentilezza, a Vlad Sandrini per il team-working, e a tutto il resto della crew. Mi piace pensarlo come un arrivederci.

È tutto per ora. Passo dopo passo e colpo di tosse dopo colpo di tosse, vediamo cosa sboccerà in questa primavera. Siamo vivi, è già un successo così.

A.

 

4 responses to “Pulizie di (quasi) primavera

  1. Mi spiace davvero sapere che non sei stato bene! Un abbraccio virtuale e un grosso in bocca al lupo.
    Dal bronzo e dalla tenebra mi ispira tantissimo e attendo di leggerlo!

    1. Ciao Tenar,

      grazie ^_^

      Per la cronaca, ho letto il racconto sul tuo blog. Molto carino, mi sono piaciuti molto i toni soffusi tra greggi e nebbia. Ho lasciato un commento ma – non so perché – non compare. E non è la prima volta che mi capita. Non essendo utente Blogger commento con l’account Google, ma qualcosa non funziona :/

  2. Bentornato alla vita 😀 spero tu ti riprenda completamente e presto ^^

    Hai scritto un sacco di novità una più succosa dell’altra, sono impaziente di vederne presto gli sviluppi! Buon lavoro 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *